Al momento stai visualizzando STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PSICOSOCIALI

STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PSICOSOCIALI

Oggi si avvia un nuovo percorso organizzato da SIPLO: “Pillole di psicologia del lavoro”. In questo percorso vi saranno contenuti brevi di aggiornamento e riflessione. Iniziamo a presentare le parti del libro dando delle sintesi orientative. Il primo intervento è legato al tema degli strumenti.

STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PSICOSOCIALIa cura di Elena Bertoni e Elena Padovan   Gli strumenti di valutazione proposti da SIPLO possono essere utilizzati per analizzare il contesto organizzativo e il grado di attenzione e impegno verso i rischi psicosociali, integrando approcci oggettivi, collettivi e soggettivi. La SIPLO RPS Matrix è una matrice di autovalutazione basata sui punti cardine della norma ISO 45003 che guida, in modo semplice ma strutturato, l’analisi delle azioni di prevenzione e gestione dei rischi psicosociali nell’organizzazione, individuando le eventuali aree critiche e le azioni di miglioramento. Le aree che si prendono in esame sono:
1.      Contesto interno ed esterno
2.      Bisogni e aspettative dei lavoratori
3.      Leadership e impegno della Direzione
4.      Informazione e consultazione
5.      Competenze e formazione

Si tratta di uno strumento operativo che può essere utilizzato anche per sensibilizzare ai temi della prevenzione dei rischi psicosociali la direzione aziendale, che dovrebbe essere coinvolta attivamente nella compilazione. La SIPLO RPS Matrix può infatti essere proposta in fase iniziale, quando si decide di approcciare la valutazione dei rischi psicosociali, in modalità preferibilmente guidata dal consulente o in attività formative rivolte alla Direzione aziendale.

Per un dettaglio sulla SIPLO RPS  Matrix  si rimanda all’e-book “Rischi Psicosociali nelle organizzazioni”, Allegato 4

(CREDITS DELLA FOTO: Foto di fauxels: https://www.pexels.com/it-it/foto/donne-in-piedi-accanto-alla-bacheca-di-sughero-3184296/)